REFRIGERAZIONE INDUSTRIALE

Il freddo sotto controllo



Haccp

Autoanalisi del rischio e dei punti critici:
In seguito alle direttive comunitarie, il 26 Maggio 1997 è stato introdotto l'autocontrollo con metodo HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point), il quale dal 28 Giugno 1998 sancisce che le industrie alimentari, gli esercizi di vendita e somministrazione di alimenti dovranno adeguarsi alle prescrizioni dell''HACCP.
Il concetto di questo sistema vuole indurre produttori, venditori e somministratori di alimenti a verificare preventivamente se e quali rischi ci siano nella loro attività, in modo da prevenirli, ridurli o eliminarli a seconda dei casi, senza aspettare il controllo dell'autorità ispettiva
In un impianto frigorifero i punti critici da verificare sono i seguenti:

  • temperature di lavoro di ciascun apparecchio

  • verifica condizioni interne e dei ripiani (legno assolutameente da eliminare e ruggine)

  • controllo delle guarnizioni e maniglie di apertura

  • verifica dell'impianto frigorifero

Caratteristiche
Mediante l'installazione di termometri esterni su ciascun impianto frigorifero eviterete sanzioni e potrete effettuare un sicuro autocontrollo delle temperature. Per celle surgelati e grande distribuzione è necessario un registratore di temperatura settimanale chiamato datalogger.

i nostri sono dotati di scheda di memoria sd sulla quale vengono caricati tutti i dati con allarmi, ora e temperature.

  Dotatevi inoltre di un termometro digitale con sonda a spillo per verificare le temperature nel cuore del prodotto.
In collaborazione con:
www.policonsul.it

Possiamo installare registratori grafici di temperatura , con schede di memoria dati .

questi registratori mantengono 1 anno di registrazioni con intervalli di 15 minuti. E' possibile stampare e verificare i dati direttamente su PC

                        


EMAIL : info@tecnofrigo.net

Copyrighits 1990-2013 Tecnofrigo di P.I. Bianchetti Giovanni